Grest

Il Grest 2023 “TuXTutti – e chi è mio prossimo?” mette al centro della riflessione il tema del prendersi cura. Lo slogan “TuXTutti” è un invito ad andare e donarsi agli altri, senza escludere nessuno. Ispirati dalla parabola del buon samaritano, in cui Gesù ci invita a domandarci chi sia il nostro prossimo, durante l’estate 2023 scopriremo e sperimenteremo che cosa significa essere prossimi, essere vicini, riconoscendo che non si è soli e non si può vivere guardando il mondo in modo solamente personale e individualista.

Capire il bisogno dell’altro, sapersi spendere per gli altri con responsabilità e gratuità, avere lo slancio a farsi vicini a tutti con rispetto e stima, provare il coraggio di chi rompe gli schemi per poter mettere in pratica il comandamento dell’amore saranno le sfide costanti di giornate intense vissute insieme in oratorio. Sarà dunque un’estate in cui ciascuno si sentirà fiero di mettersi a disposizione degli altri, anzi… di prendersene cura!

Potremo dire a bambini e ragazzi: vuoi sapere anche tu chi è il tuo prossimo? Se deciderai di imitare il Buon Samaritano in ogni incontro che farai oppure se ti accorgerai che, quando hai bisogno, accanto a te ci sono persone pronte a volerti bene, allora saprai chi è il prossimo: sei tu e lo sono tutti gli altri, quando uno si spende per l’altro, quando una persona sa mettere in pratica il comandamento: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”, senza distinzioni e senza mezze misure.

L’amore che ognuno ci mette nel prendersi cura varrà anche per le altre cose, per tutte le cose della vita, per il creato e quindi per l’ambiente, per la casa comune in cui tutti abitiamo e quindi per i nostri quartieri, comuni e città. Siamo chiamati a prenderci cura tantissimo anche del tuo tempo e a cercare passioni che ci rendano sempre più unici, ciascuno di noi sempre più “tu”, capace di fare del proprio talento, coltivato con cura, un dono “X Tutti”.

Avremo a disposizione quattro (e anche più, per chi verrà in montagna) settimane in cui ci aiuteremo a capire quali sono le caratteristiche della cura: la responsabilità, la gratuità, il rispetto e il coraggio. E quali sono le azioni necessarie per prendersi cura: l’attenzione e l’accoglienza verso l’altro, l’ascolto, la comprensione e l’empatia per l’altro. Sapendo che ogni età della vita ha il suo modo di avere cura, proveremo a stare attenti a tutti e ad ognuno. Che grande sfida che ci attende!

  • Per il materiale informativo clicca qui.
  • Per il modulo di iscrizione (da consegnare presso la segreteria dell’oratorio) clicca qui.